Conto Vendita

Come funziona

Il conto vendita ha delle regole e delle norme di legge ben precise che noi intendiamo seguire e che ti invitiamo a seguire.

Per prima cosa si firma un CONTRATTO ESTIMATORIO da ambo le parti con tutte le specifiche di come funzionerà la vendita, il pagamento a te del venduto, il reso degli oggetti invenduti, la durata del contratto, le spedizioni, ecc.

Quando ci spedirai i tuoi oggetti dovrai compilare un documento di trasporto (DDT) con il dettaglio di tutti gli oggetti che ci consegnerai e che noi terremo in buona custodia per tutta la durata del contratto.

Devo avere la partita IVA?

Non è necessario: anzi il nostro scopo è quello di farti conoscere e far conoscere il tuo lavoro senza dovere investire in un’attività costosa, almeno all’inizio del tuo progetto creativo.

C’è una selezione degli espositori nel vostro store?

La scelta dell’artigiano è a discrezione di Makerie: si basa sullo stile delle tue creazioni che si deve adattare al nostro store, sullo spazio a disposizione, e sulla tipologia di oggetti che non deve essere in conflitto con altri artigiani già presenti. In aggiunta, in base alle nostre vendite precedenti, possiamo stabilire se un tipo di creazione è vendibile oppure no nel nostro territorio.

Passatempo o creazione vendibile?

Prima di proporci le tue creazioni rifletti sull’idea che hai avuto realizzando ciò che ci proponi: quello che fai è solo una pura passione, un hobby? E’ un oggetto che potrebbe vendersi, o che tu compreresti, obiettivamente, se non fosse tuo? Non sempre “handmade” significa mettersi in proprio e vendere, la maggior parte delle persone che compra cerca il marchio, e proporre qualcosa di “fatto a mano” da uno sconosciuto deve avere diverse caratteristiche. Innanzitutto quello che fai deve essere di qualità, non deve essere puro assemblaggio di materiale comprato o riciclato: la cosa vincente è “l’idea” che ti fa realizzare ciò che fai e che fa scattare la voglia di acquistarlo da un cliente. Se pensi di mettere in commercio il tuo passatempo solo perché qualcuno ti ha detto (ma non ha comprato) “perché non lo vendi?” rifletti bene se è il caso di fare questo passo.

Quanto tempo terrai le mie creazioni?

Possiamo stabilire nel contratto quanto tempo tenere i tuoi oggetti prima di restituirteli. Se vuoi fare una prova il minimo è di 30gg. Possiamo successivamente rinnovare il contratto con periodi scelti insieme, per un massimo di un anno, dopo di che per legge è necessario rinnovare il contratto se la collaborazione continuerà.

Quanto mi restituirai gli oggetti invenduti?

Alla fine del contratto ti ridaremo gli articoli invenduti con il relativo resoconto dettagliato di tutti gli oggetti e il riferimento a quando ce li hai consegnati. Niente ti vieta di volere rinnovare il contratto di volta in volta e lasciarci ancora i tuoi oggetti.

Ma ti devo dare tutto il mio materiale?

Certamente no. Ti stiamo offrendo un’ulteriore possibilità di vendere le tue creazioni, non in maniera esclusiva. Puoi continuare a seguire i tuoi canali di vendita e avere in più una possibilità nel nostro negozio. Valuterai tu, o  possiamo valutare insieme la tipologia e la quantità di merce che riterrai opportuno darci in conto vendita.

Darai importanza ai miei oggetti o preferirai altre cose da te comprate?

Nel nostro negozio troverai SOLO cose in conto vendita da vari artigiani, non abbiamo motivo di preferire alcuni oggetti invece di altri. Daremo importanza a tutti gli articoli esposti. E’ comunque vero che i tuoi oggetti dovranno essere di buona fattura e trovare il gradimento di chi entra in negozio ad acquistare, non possiamo garantirti che i tuoi oggetti piaceranno: a noi sono piaciuti e per questo ti abbiamo chiesto una collaborazione.

Quando mi pagherai il venduto?

Come da contratto di conto vendita, dal 1° del mese successivo alla vendita (se venduto nei primi 15 gg del mese) o dal 1° del secondo mese (se venduto nei secondi 15gg del mese per rispettare i 14gg di diritto recesso del cliente) ti pagheremo gli oggetti venduti con il relativo resoconto dettagliato di tutti gli oggetti.

Cosa ci guadagno se ti do il 50%?

La percentuale della provvigione è stabilita nel contratto che firmiamo entrambi, quindi noi non ricarichiamo il prezzo oltre quello stabilito insieme.

Se ti sembra eccessivo considera che: il prezzo con cui vendi direttamente la tua creazione può essere ritoccato/aumentato, lo concordiamo insieme. Ti suggeriamo di non avere prezzi troppo discosti dalla vendita online se vendi anche sul web.

Nel nostro 50% ci sono anche i costi che normalmente hai: l’allestimento, il prezzo del banco al mercatino o stand alla mostra, la pubblicità che devi fare, il costo delle giornate in carburante o altro quando vai al mercatino, il tuo tempo di presenza alla mostra, la spedizione quando vendi online.

Mi garantisci la vendita?

Noi non possiamo garantirti che venderemo i tuoi oggetti, dipende da molti fattori, tra i quali: il periodo storico di crisi che stiamo vivendo, in cui il potenziale cliente non compra senza averci riflettuto parecchio sopra, la scomparsa di shopping nel centro cittadino a favore della grande distribuzione, il commercio online.

Che cosa rischio?

Il rischio è non vendere i tuoi lavori, nel qual caso ti verranno restituiti.

Ma allora quali vantaggi ho?

• Il conto vendita è semplice e veloce.
• Una postazione stabile di visibilità dei tuoi oggetti per il periodo del contratto in un negozio aperto tutti i giorni, in zona di forte passaggio, anche nei periodi in cui non ci sono mostre e mercatini e in cui probabilmente non vendi.
• Un’esposizione dei tuoi lavori progettata da un visual designer e realizzata in modo professionale.
• Pubblicità sia a livello di stampa locale, cartacea, sia a livello di web e social media di cui ci occupiamo noi.
• Una fidelizzazione del cliente che torna al negozio per comprare ulteriori tue creazioni.
• Nessun costo iniziale, tranne ovviamente il costo del materiale e il tempo che utilizzi per creare.
• Tu hai l’opportunità di continuare a progettare e realizzare i tuoi lavori e noi vendiamo per te.
• Non sei obbligato a lasciarci per lungo tempo il tuo materiale e quindi tenerlo“fermo”.

E gli svantaggi?

Vendere i tuoi lavori ad un mercatino o direttamente on-line ti permette di conoscere personalmente tutti i tuoi acquirenti, di confrontarti con le loro esigenze, di ricevere i loro complimenti e di accettare anche le critiche. Perdere questa opportunità è un peccato ed è per questo che ti consigliamo di sfruttare il conto vendita come un’opportunità in più rispetto al tuo solito canale di vendita.

Se dedichi poco tempo ai tuoi manufatti e hai pochi pezzi non conviene lasciarli in conto vendita altrimenti non avrai la possibilità di gestire il tuo market privato.

Se non hai la sicurezza che il tuo lavoro sia a prova di garanzia (parti che si scollano, tessuti che stingono o si scuciono, materiali scadenti che cambiano forma/colore) il conto vendita in uno store non fa per te: i clienti hanno il diritto (sacrosanto) di tornare in negozio e pretendere un reso.

Lunedì mattina e domenica CHIUSO

Lo store è chiuso la domenica e il lunedì mattina, ci perdonerai se non sempre rispondiamo al telefono o alle e-mail in questi giorni.

Per qualsiasi dubbio non esitare a scriverci: makeriestore@gmail.com

Sei ancora curioso: visita questa pagina: COSA NON E’ MAKERIE